Giaman e Domino, La Ronda dei carcerati, 2012


"Lavoro estenuante, fatto di dettagli, infatti non è tanto l'armoniosa composizione ad elevarsi a protagonista dell'opera ma diremmo il dettaglio, il passaggio repentino da una cromia ad un'altra lo rende unico... come unica era l'Arte di Van Gogh!".
Giaman e Domino, 2012

Nessun commento:

Posta un commento