"Un lavoro barocco e di Scuola Bolognese, non ci era mai capitato prima, è stata una sfida esaltante, l'Autore Cantarini è stato allievo di quel genio bolognese che fu, Guido Reni, per cui la sfida è stata ancora più emozionante eseguito a due mani, evento rarissimo nel nostro atelier!"
Giaman e Domino, 2009